Zirvehit.info

Zirvehit.info

Verifica scariche atmosferiche

Posted on Author Muktilar Posted in Internet

- il datore di lavoro provvede affinché gli impianti di protezione contro le. Le verifiche obbligatorie sugli impianti di protezione scariche atmosferiche sono obbligatorie e devono essere effettuate da Organismi Ispettivi privati. La valutazione del rischio di fulminazione è stata effettuata ai sensi della normativa italiana vigente: . zirvehit.info 9 aprile , n. 81, "Attuazione. Software Verifica scariche atmosferiche? Ecco lo strumento che coniuga certezza normativa e pratica scelta guidata delle misure di protezione. Acquista in.

Nome: verifica scariche atmosferiche
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 52.15 Megabytes

Tali verifiche sono quindi obbligatorie per tutti quegli ambienti in cui è presente un lavoratore. Impianti di protezione scariche atmosferiche Per lavoratore s'intende la definizione data dal Dlgs. Cos'è l'impianto di protezione scariche atmosferiche?

L'impianto di protezione scariche atmosferiche è un impianto progettato ed installato secondo precise normative il cui scopo è quello di diminuire la probabilità di fulminazione di una struttura. Per sapere qual'è la probabilità sotto la quale una data attività , presente all'interno di una struttura, è da considerarsi autoprotetta cioè non necessita di un impianto di protezione scariche atmosferiche è necessario uno studio particolareggiato di un tecnico abilitato secondo determinate normative tecniche europee.

Principi generali. Contiene le informazioni relative al pericolo da fulmine, alle caratteristiche del fulmine ed ai parametri significativi per la simulazione degli effetti prodotti dai fulmini.

Valutazione del rischio. La valutazione si basa su un'analisi dei rischi stessi al fine di stabilire per prima cosa la necessità di protezione contro i fulmini.

Viene stabilita la misura di protezione ottimale dal punto di vista tecnico ed economico. Infine viene determinato il rischio residuo rimanente. Danno materiale alle strutture e pericolo per le persone. Tratta della protezione di edifici e persone dai danni materiai e dal pericolo di morte, che potrebbero essere causate dall'effetto della corrente di fulmine oppure da scariche pericolose.

Hai letto questo?MIGLIORI SCARICHI AUTO

Comunque la seconda interpretazione è la più diffusa. Se la centrale termica utilizza gas es. GPL, metano, ecc..

Verifica di impianto di protezione da scariche atmosferiche

Se la centrale termica utilizza sostanze combustibili es. Essendo ambiente ordinario la periodicità è quinquennale.

Nel caso in cui si utilizzassero apparecchi a uso estetico, la periodicità diverrebbe biennale essendo assimilabile a un locale a uso estetico. Essendo un ambiente ordinario la periodicità è quinquennale.

Deve seguire le istruzioni dettategli dal Dipartimento territoriale. Tali istruzioni vengono normalmente inviate per lettera unitamente al bollettino postale per il pagamento delle competenze ISPESL.

MESSA A TERRA

Il datore di lavoro deve mettere a disposizione del verificatore tutta la documentazione tecnica necessaria per la verifica e il personale preposto per essa. Per poter procedere alla verifica degli impianti di terra negli impianti con obbligo di progetto, si ritengono essenziali almeno le seguenti documentazioni con i relativi dati tecnici tratte dalla tab.

Verifiche impianti di protezione contro fulmini: documentazione necessaria — Quale documentazione il datore di lavoro deve mettere a disposizione del verificatore ai fini della verifica degli impianti di protezione contro i fulmini? Per la verifica degli impianti di protezione contro le scariche atmosferiche, si ritengono necessarie le documentazioni previste dalla norma CEI e CEI Nessun parere da parte dei Ministeri competenti è stato dato in merito.

Le responsabilità possono essere civili e penali secondo la gravità e le conseguenze delle non conformità rilevate. Oltre alla responsabilità penale in caso di infortunio D. Secondo una circolare ISPESL gli ingegneri e i periti con specializzazione in elettrotecnica ed elettronica industriale. Trattandosi di una valutazione di rischio, come prescritto nel D.

Usando il nostro servizio accetti l'impiego di cookie in accordo con la nostra cookie policy e informativa privacy.


Articoli popolari: