Zirvehit.info

Zirvehit.info

Musica da internet testo argomentativo scaricare

Posted on Author Aragor Posted in Musica

  1. “La pirateria? Per l’industria musicale è un’opportunità”
  2. Navigazione principale
  3. È peccato scaricare musica o film da internet?
  4. «La pirateria non danneggia la musica»

PROECONTRO3. Pirateria musicale o no? testo A le. 1. Music Library de Bue Sky. HOME Con l'avvento del formato di compressione MP3, Internet e la rete nuove tecnologie consentono di distribuire e scaricare canzoni in po- chi minuti. Saggio breve sul tema del costo dei cd, sul download legale e illegale di musica dalla rete etc.. tema di Italiano. Di Martino Giovanni V B. Saggio Breve INTERNET: IL FUTURO DEL MERCATO MUSICALE O LA SUA ROVINA? Da alcuni anni è diffusa l'idea che scaricando. Cominciamo innanzitutto a stabilire se si tratta di reato: c'è chi dice che si entra in possesso di musica senza pagarla e quindi lo è; ma.

Nome: musica da internet testo argomentativo scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 12.44 Megabytes

Tema sui social network: Oggi su I gilet gialli sono diventati neri Imane Fadil, caccia al veleno: Io, parola di 17enne, una canzone la ascolto solo per 1 settimana dopo ne escono altre 10 nuove! Accedi al tuo account! Vedi tutti i suoi articoli. Statistiche tempi di attesa alla fermata. Che la teeto è la legge è vero. Questo vortice di scherno spesso è molto pesante da gestire per i più giovani che si sentono come schiacciati da questi attacchi via web.

“La pirateria? Per l’industria musicale è un’opportunità”

Ragazzi ve lo dico con il cuore in mano Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio. Un giorno qualunque di una settimana qualunque di un mese qualunque vado in un negozio di dischi vicino casa mia che era il primo dj point della mia città, si chiamava Free Time, gestito da due soggetti uno un po uno fulminato e un altro vabbè Morale della favola, eravamo tutti abbastanza squattrinati e quei pochi soldi li spendevo o in cd hip hop, crossover, quella poca elettronica la roba che mi piaceva allora o in vinili dei quali non si sapeva assolutamente niente Nel frattempo continuavo a comprare i dischi a 5 euro al marocchino che potevano sembrarmi più interessanti, senza sapere di chi fossero i pezzi e soprattutto che genere fossero, per me era tutta techno E queste giornate le passavamo a sentire i vinili in cuffia e, eventualmente, a prendere qualcuno proprio a caso, come ci tirava di più, senza sapere label e compagnia, poi io nel frattempo nel gruppo facevo il dj e avevo i miei piatti mixer ma molto molto base, facevamo le feste per i nostri amici, mixavamo le cose più commerciali e a casa le più "dure", o magari ce le mettevamo di sottofondo la mattina.

Cioè, noi eravamo dei liceali che si sorbivano latino e greco Sofocle ste cose qua e non conoscevamo nessuno, per rendere l'idea.

Questo periodo secondo me è stato bellissimo proprio perchè nessuno fondamentalmente sapeva niente e tutto si scopriva e si prendeva spinti solo da come sembrava buono o meno. Poi divergenze musicali hanno portato a un cambio di rotta, io mi sono avvicinato per un periodo ad altre sonorità, ho fatto altro, ho mollato temporaneamente quel mondo per 5 anni.

La scoprii tramite l'amica di una amica di una amica di Genova, vedevo questi party strani Hardcore Questo ovviamente genera un apprendimento molto più veloce che, unito a Discogs, porta a rapida saturazione.

Ti ritrovi che hai magari mille cd, ma ne conosci veramente cinquanta, perchè sarebbe impossibile assimilare realmente tutto. Sicuramente oggi l'opportunità, in tutti i generi, di conoscere tutto ma a quale prezzo?

Navigazione principale

Pag 1 di 2 1 2 Ultima Vai alla pagina: Risultati da 1 a 25 di Discussione: Tema sulla pirateria :fag:. Tema sulla pirateria :fag: Uno dei più grandi problemi legati ad Internet, tra i tanti che si possono trovare, è quello legato alla pirateria informatica. Questa giova soprattutto alla vendita degli hardware , ovvero delle componenti fisiche della tecnologia odierna: basti pensare banalmente alla diffusione degli iPod i quali, nella maggior parte dei casi, vengono riempiti da centinaia di canzoni scaricate illecitamente dalla rete; oppure possiamo pensare alla pirateria che riguarda il settore videoludico: se oltre ad accollarsi il costo di un PC potente i videogiocatori dovessero spendere centinaia di euro in videogiochi, rinuncerebbero sia a comprare questi ultimi che a sprecare soldi per aggiornare continuamente gli hardware in grado di farli girare senza problemi.

Ed è ancor più vero che, di conseguenza, nessuno dovrebbe permettersi di violare questi diritti e rimanere impunito.

È peccato scaricare musica o film da internet?

Ma se una persona scarica un film illegalmente non fa che togliere una manciata di euro al titolare dei diritti e le leggi italiane, che prevedono pene di centinaia di euro, potrebbero per questo risultare molto severe. E non è forse vero che i guadagni degli autori, se pur diminuiti, sono comunque molto alti? Suvvia, pensiamo a quelle che possono essere le fonti di incasso di un cantante: concerti, apparizioni in televisione, trasmissioni radiofoniche e via discorrendo, arrivando finanche ai poster e ai gadget per i fan; ed infine il ricavato proveniente dalla vendita degli album.

A mio parere, infatti, se in questo periodo qualche artista decidesse di rendere gratuite tutte le sue opere, otterrebbe un grandissimo successo e la sua fama salirebbe alle stelle. Re: Tema sulla pirateria :fag: Ste due righette in croce? Cosa fai la terza media? Ultima modifica di Mr. Black; alle Re: Tema sulla pirateria :fag:.

«La pirateria non danneggia la musica»

Originariamente Scritto da Mr. Migliore risposta. Non penso che uno che scarica una canzone o un film mandi a rotoli l'italia.

Sono ben'altre cose che lo fanno. Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta. Fabrizio V Lv 4. Mostra altre risposte 3.


Articoli popolari: